giovedì 19 luglio 2012

LE STRISCE S'HAN DA FARE





La giunta comunale con la delibera n° 6 del 10/07/2012 ha approvato una spesa complessiva pari a € 50.928+iva , che sarà impegnata sul bilancio corrente, per gli interventi di manutenzione della segnaletica stradale orizzontale su gran parte delle strade di Arese, da realizzare entro il 30 Settembre 2012.

Abbiamo verificato  direttamente le nostre  strade.
Si nota che alcune necessitano di manutenzione ma molte sono ancora ben visibili e ci domandiamo:
* c’era tutta questa urgenza per approvare questa spesa?
* considerando il momento economico, e la necessità di controllare le spese con la cura di un certosino, non era meglio fare una verifica puntuale sugli interventi e pianificare le azioni/spese negli anni?
* nel computo metrico allegato alla delibera viene indicato: 5000 mq di Fasce d’arresto stop (totale €15.000). Non è un costo eccessivo? Immaginate, per i soli Stop, è come verniciare un'area come il campo di calcio di San Siro che misura 104x55m. 
* sempre nel computo metrico estimativo, per un importo di €2.700, è previsto il rifacimento di N.60 ‘posto bus riservato parallelo (lunghezza 14 m.) con pittogramma incluso in resina bi-componente’, fate un giro ad Arese:  sono tutte davvero da rifare?
* il Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU), che il programma  elettorale amministrativo della lista civica AreseFuturo indicava fra i piani da realizzare, prevede l’inversione dei sensi unici nella zona della scuole di via Col di Lana; ebbene: ma qualcuno ha pensato a casi come questi, dove a breve si potrebbe rendere necessario rifare la segnaletica? 
Forse vale un detto milanese:  “Fà e desfà l'è tut un laurà” ?
* Se pensassimo a delle economie, potremmo fare un contratto con un imbianchino (o magari un licenziato della ex-Alfa) per un anno a 2000 euro mese + iva fanno 30.000 euro anno: durante l'anno non solo sistema tutta la segnaletica orizzontale, ma anche le scuole di Arese e gli edifici comunali, come fosse un dipendente, ma esternalizzato. Fantascienza?
* non si potrebbe cominciare a pensare alla segnaletica per le piste ciclabili, tanto che ci siamo?
* considerando i tempi ristretti, con quale criterio verrà scelto il fornitore?

Non chiediamo alla nuova giunta aresina di fare come il comune di Alba Corbararese , che risolve a COSTO ZERO. (Clicca qui) ma almeno di fare uno sforzo per spendere meglio i nostri soldi...




Nessun commento:

Posta un commento