martedì 3 settembre 2013

AZIENDA SPECIALE GALLAZZI-VISMARA: LE NOMINE


Il sindaco è in procinto di nominare i tre membri del prossimo consiglio di amministrazione dell'Azienda Speciale Gallazzi-Vismara che include sia la casa di riposo che la farmacia comunale.
Il sindaco ha deciso di invitare questa sera le minoranze ad un incontro per "rendere noti gli orientamenti delle scelte che sto assumendo rispetto alla nomina del terzo membro di garanzia per le minoranze".
Quando si parla di garanzia per le minoranze si intende, di solito, le minoranze politiche, quindi ciò significa che probabilmente si procederà alla nomina del CdA in base alla appartenenza politica.

Desideriamo tuttavia ricordare gli impegni del Patto Civico (pag1 del programma -leggi QUI): "un patto fortemente ispirato da un'etica pubblica, da un'idea di governo fondata su legalità e trasparenza, in grado di interpretare la fase che sta attraversando Arese e la necessità di proiettarla con coraggio e responsabilità verso un futuro più solido e di rinnovamento".


 
CORAGGIO
RINNOVAMENTO












Poiché le promesse vanno mantenute da subito, una azione di coraggio che dia un vero segnale forte di rinnovamento, sarebbe la discontinuità con la prassi della spartizione delle cariche in base ad appartenenza politica (magari per contraccambiare appoggi o favori). 
Auspichiamo quindi che la scelta del sindaco, in coerenza con il proprio programma elettorale, ricada su persone che rispondono a criteri previsti meritocratici.

Premesso che comunque la scelta finale spetta al sindaco, precisiamo che anche lo Statuto dell'Azienda Speciale (QUI il link) all'articolo 8 afferma che il Presidente e i consiglieri devono essere dotati di "competenza o esperienza desumibili dai curriculum vitae" e che nel recente bando (leggi QUI) si è data enfasi alle “competenze tecniche, giuridiche o amministrative".



Il M5S pertanto propone di mettere ON LINE tutti i CV ricevuti in risposta al bando (omettendo i nomi) e di applicare finalmente anche il principio di trasparenza spiegando i motivi delle scelte operate.


* * * * * 
Come abbiamo già avuto modo di scrivere nel nostro blog (clicca QUI) la Casa di Riposo rappresenta per la nostra città una risorsa importante. Poiché gli anziani necessitano di cure e attenzioni quotidiane, non possiamo permettere che non sia amministrata e gestita con responsabilità e coscienza.



1 commento:

  1. Non credo proprio che trattasi di risorse per Arese entrambe le aziende non producono redditi aggiuntivi per investimenti . Queste raggiungono spesso un sostanziale equilibrio di bilancio senza perdite ma questo a me sembra clamoroso per una farmacia dove tutte quelle private fanno grandi affari come sosteneva Tyrconi ed allora Vendiamola ed assistiamo il Bisogno. E'urgente e necessara l' introduzione di figure manageriali I BANDI SONO TRUFFE LEGALIZZATE e spesso sono abiti su misura di un predistinato Signore/a già prescelta. Vediamo se i fatti mi smentiranno ed avro piacere rimangiarmi il tutto.

    RispondiElimina