martedì 10 ottobre 2017

ARESE - PROVVEDIMENTI MIGLIORAMENTO ARIA

ARESE - Abbiamo presentato la mozione 'PROTOCOLLO ARIA' per impegnare il Sindaco a prendere provvedimenti per il miglioramento della qualità dell'aria. 







Testo integrale




domenica 8 ottobre 2017

ARMAGEDDON ARESE

Settembre. Ricomincia l’anno scolastico, le città gradualmente si ripopolano, il ritmo lento dell’estate pian piano si dissipa, riaprono gli uffici e persino i palinsesti TV tornano a rimandarci un familiare senso di normalità.
Settembre simboleggia un nuovo inizio, a volte un ritorno.
Anche quest'anno Arese festeggia il settembre con il primo giorno in cui viene superato il limite di inquinamento da PM10 dopo le vacanze estive. ( 26 settembre 2017 valore rilevato 61 µg/m³ - valore consentito inferiore a 50 µg/m³)

Una primizia, i riscaldamenti non sono ancora accesi e già vengono superati  i limiti!

Chissà  cosa diranno adesso gli 'espertoni' da tastiera che sostenevano che l'inquinamento da PM10 era  dovuto agli impianti di riscaldamento e solo in piccola parte alle automobili.

Immancabile come ogni anno la delibera di giunta Regionale sull'aria che prevede le limitazioni del traffico con i suoi ottimi risultati.  Però gli aresini sono fortunati, il limite è previsto solo per le città sopra i 30.000 abitanti.

Ma il Sindaco di Arese cosa farà per mitigare l'inquinamento da PM10 ? Farà sua la delibera Regionale ? Si attaccherà agli scarsi mezzi di trasporto e alla classica risposta stile 'come se fosse antani' per non fare nulla ?

La Delibera Regionale non risolverà tutti i problemi ma si dovrà pur iniziare.


Buona catastrofe!




lunedì 18 settembre 2017

IL TELEFONO SENZA FILI

Il giorno 13 settembre 2017  si è tenuto un incontro tra i sindaci dell’area metropolitana di Milano sul tema del trasporto pubblico e della viabilità.

La viabilità è estremamente critica per il traffico, per lo smog, per l’inquinamento acustico.

Il progetto in variante di riqualificazione dell’area ex-Alfa Romeo prevede, stando a quanto ampiamente riportato da stampa nazionale e locale, l’avvento di Ikea, della pista indoor da sci e l’ampliamento del Centro.

Queste le domande poste al Sindaco attraverso la nostra interrogazione : 

  • Di riferire al consiglio comunale quali sono stati i contenuti del dibattito.
  • Cosa ha proposto e richiesto il nostro sindaco.
  • Quali sono stati i risultati.


lunedì 11 settembre 2017

IL MOVIMENTO 5 STELLE DEVE ANDARE AL GOVERNO

Il MoVimento 5 Stelle deve andare al Governo: questo è il mio e nostro obiettivo. Siamo l'ultima possibilità per l'Italia e ormai mancano solo otto mesi per realizzarla. Non ci sono calcoli da fare. Non abbiamo bisogno di strateghi politici, né di apprendisti stregoni che chiedono una parcella di 200.000 euro per poi perdere i referendum 60 a 40. C'è da metterci pancia a terra e lavorare per il nostro obiettivo comune, tutti insieme. Portavoce, attivisti, simpatizzanti, chiunque condivida la nostra visione sappia che i mesi a venire saranno fondamentali per il nostro futuro.
Queste le parole di Luigi di Maio che facciamo nostre. 

Attivista,  simpatizzante anche incerto ..... si proprio tu che stai leggendo  ...... questo è il momento ... incontriamoci ad Arese domenica 17 Settembre 2017 alle ore 21:00 presso la sala delle Associazioni in viale Resegone 6, Arese .... se non adesso allora quando ?

domenica 10 settembre 2017

PRESENTATA INTERROGAZIONE ALLA COMMISSIONE EUROPEA

Gli eurodeputati del M5S, Eleonora Evi e Marco Valli, hanno presentato un’interrogazione sull'ampliamento del centro commerciale di Arese (ex Fiat-Alfa Romeo), attualmente il più grande in Europa con i suoi 93mila mq. La variante in questione è sottoposta a Valutazione Ambientale Strategica (VAS) secondo la normativa europea, procedimento attualmente in corso.
Come si legge nel testo dell’interrogazione, per mitigare l'impatto del traffico indotto dal centro sull'aria, si raccomandava di favorire il trasporto pubblico locale collettivo a basse emissioni in alternativa alle auto private. Gli enti preposti non hanno approntato adeguati servizi in tale senso e dal 2012 la qualità dell'aria nella zona è rimasta bassa, come dimostrato dai continui superamenti dei valori limite per PM10 e NO2.
La Commissione Europea ha richiamato due pareri motivati inviati alla Repubblica italiana nel 2017 sia per il superamento dei livelli PM20 e NO2 che per le insufficienti misure adottate fino ad ora.
“La situazione è paradossale - ha detto a proposito l’eurodeputata Eleonora Evi -. Non solo, infatti, non sono state attuate le misure già previste per diminuire l'impatto inquinante del centro commerciale, che sarebbe stato possibile attraverso il potenziamento del trasporto pubblico, ma si sta facendo in modo di aggravare l'entità del problema. Si tratta dell’ennesimo caso di speculazione edilizia e commerciale, pratica che da sempre vede la forte contrarietà del M5S, a qualsiasi livello istituzionale. Ci opponiamo a gran voce al consumo di suolo ancora di più in una regione, la Lombardia, dove la cementificazione selvaggia ha avuto e continua ad avere conseguenze distruttive sulle aree verdi e agricole presenti. Per questi motivi, la modifica dell’accordo di programma per consentire l'ulteriore incremento di superfici commerciali è per noi assolutamente priva di senso, dal momento che avrà solamente un impatto altamente negativo sul territorio e sulla salute pubblica”.
“Per noi che abitiamo e lavoriamo in questa zona, la realizzazione del centro commerciale ha provocato gravi disagi a livello di mobilità dovuti all’intensificarsi del traffico - ha aggiunto il consigliere del M5S di Arese, Loris Balsamo.-. Inoltre, l'innalzamento delle emissioni di PM10 ha peggiorato la qualità dell'aria, in un centro abitato che è già sfavorito per l' esposizione al traffico veicolare ad alta percorrenza, dato dalla prossimità dell'autostrada e della strada statale Varesina. Una sua ulteriore espansione, il cambio di destinazione d' uso da produttivo a commerciale in altri ambiti del piano, con la realizzazione anche di un impianto sciistico indoor, non farebbe altro che peggiorare una situazione già molto critica. Per questo, è stata anche presentata una petizione al Parlamento Europeo per chiedere la verifica della conformità dell'ampliamento del centro con le normative europee in materia". Il Movimento 5 Stelle ha iniziato una raccolte firme (300 firme raccolte ad Arese), ma è in corso la raccolta anche nei comuni limitrofi.
"La Commissione ci bacchetta da tanto tempo sul PM10 e NO2 eccessivi - conclude poi l'eurodeputato Marco Valli -. Le amministrazioni del territorio non stanno facendo abbastanza. La Lombardia è sicuramente un territorio penalizzato dalla posizione geografica, che non favorisce il ricambio d'aria. Per questo, i progetti infrastrutturali, il commercio e la mobilità devono essere studiati più attentamente e totalmente riorganizzati in un'ottica nuova, sostenibile ed economicamente più vantaggiosa".

venerdì 25 agosto 2017

LE INTERVISTE DI BOBBY

Noi cani aresini vogliamo il "Consiglio Comunale dei Cani" e intendiamo realizzare:

  • un'area per umani, dove voi umani potete sfancularvi di persona così evitate di farlo sui gruppi social di Facebook come 'I love Arese' e 'Sei di Arese se ....'.
  • 'Il Centro' per cani più grande d'Europa.
  • Nello Skidome un percorso per lo sleddog in sede propria.
  • E siamo favorevoli all'apertura del negozio svedese Ikane.

Per la nostra area cani lasciamo l'abbaio al nostro giornalista Bobby .



lunedì 14 agosto 2017

CHE VITA DA CANI

Abbiamo presentato una interrogazioni per avere chiarimenti sulle azione che l'amministrazione comunale ha intrapreso per risolvere i problemi dell'area cani di via dei Platani.

Testo integrale :