Post

Il virus che uccide più di una guerra: la cultura e il controllo dei cittadini

Negli ultimi 10 anni l'OMS ha seguito eventi epidemici in 172 paesi diversi, dalla SARS alla MERS, Ebola e l'influenza suina che causò migliaia di morti, solo per citarne alcune.
Davanti a questi dati è chiaro che questo è il secolo delle epidemie, ed era solo questione di tempo  che queste bucassero il sistema occidentale.

Cominciamo a capire che quando usciremo da questa emergenza, l'unica prevenzione possibile per questi eventi sarà dare priorità ad investimenti in strutture e personale sanitario, in ricerca e non ultimo in cultura per sensibilizzare la popolazione a rispondere a questi eventi.

La mancata responsabilità dei cittadini ha portato ad emettere decreti che limitano le nostre libertà.
Nel nostro territorio le forze dell'ordine si sono prevalentemente scontrate con la mancanza di percezione del rischio  da parte dei giovani inizialmente e infine degli anziani.

Il controllo delle aree pubbliche ora è risolto  mediante cartellonistica, aree gioco chiuse, so…

Nuova piscina ad Arese: 5,8 milioni da spendere al buio!

Comunicazione non O_Stile. Ne abbiamo bisogno

Nuova strategia contro l'inquinamento ad Arese?

L'inquinamento aumenta ma ad Arese si risparmia sulla centralina

Arese, resoconto del CC del 27.11.2019: su AdP decidano gli enti locali e i territori

Progetto EcoScuola: 335mila euro per la Lombardia

La violenza economica: una delle facce della violenza di genere

Consiglio Comunale di Arese del 30.09.2019 - il resoconto del M5S

Chiediamo su Sprar e Servizio tutela minori ad Arese

Centro Sportivo di Arese: un bando calato dall'alto

Lascia SENZA PAROLE assessore ad Arese

Sicurezza stradale i conti non tornano e i fatti parlano ad Arese