giovedì 17 novembre 2011

Tutto quello che dicono i giornali è falso (Arricciati)

Prendiamo spunto da questo intervento - clicca qui  - e ne deduciamo che:
Il Sindaco Fornaro non è agli arresti domiciliari.
L'assessore Seeber non si è dimessa.
L'ex assessore Braga diceva balle ma poi non le diceva quindi forse era muto.
La Lega non è uscita dalla maggioranza.
L' udc non vuole la cementificazione ma far splendere il territorio.
Il candidato sindaco Carlo Giudici pur avendo vinto le elezioni non è diventato Sindaco.
La società Intese non avendo partecipato al bando "proposta di gradimento" non gestisce il centro sportivo cittadino. 
Il Comune di Arese ha bocciato l'Accordo di Programma exAlfa.
Il centro sportivo CSDA è al massimo del suo splendore.
Gli architetti Bettinardi e Rapetti non stanno discutendo ma copulano in codice.
I grilliaresini non sono né grilli né aresini ma dei fagiani piemontesi.


P.S. QuiArese non è QUI ma è LA 
Arricciati, sarà lui o si tratta di TOPOLINO?



* * * * * * * * * * * * * * * * *


memo:
Articolo 21 della Costituzione Italiana
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.



4 commenti:

  1. ...e ancora: il PDL di Arese non si è spaccato ma è al massimo del suo splendore.
    I consiglieri Delmonte ed Evangelista siedono fieri,ancora oggi,tra i consiglieri di maggioranza.
    Il Presidente del Consiglio butta mai nessuno fuori dall'aula.

    RispondiElimina
  2. dimenticate
    Fornaro e Crisafulli sono brave persone
    Perferi non è in consiglio comunale e se anche lo fosse non ha terreni da cementificare
    la giunta non ha mai approvato cementificazioni soprattutto su terreni di ex sindaci
    la piazza di Arese è motivo di vanto per i cittadini
    assessori e consiglieri di maggioranza/assimilati sono persone trasparenti e non hanno alcun problema a dichiarare il loro reddito
    il vice sindaco e i due assessori sono persone responsabili che si sacrificano per noi mettendo a disposizione della città la loro intelligenza

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Vi preghiamo di evitare commenti troppo forti e diretti alle persone e di utilizzare un linguaggio adeguato, altrimenti siamo costretti a censurare il messaggio. Certi della vostra collaborazione porgiamo i più trasparenti saluti.

    Lo Staff

    RispondiElimina