giovedì 13 settembre 2012

SCOPERTO IL NUOVO OBIETTIVO DELLA LEGA: SENSIBILIZZARE


Lontanissimi i tempi del Barbarossa, lontani anche i tempi di Roma ladrona, scopriamo dai quotidiani locali QuiArese  e Il Giorno che la Lega è scesa in campo con armi e bagagli per battersi contro nuovi nemici quali l'inquinamento elettromagnetico con l’obiettivo di sensibilizzare su un tema sul quale circola poca informazione

Saremo le solite malelingue ma non possiamo non chiederci: ma questi predicatori novelli dove si trovavano quando si trattava di battersi contro il Piano Integrato di Intervento denominato Arsesud
Ricordiamo che tale speculazione prevede di realizzare un grosso complesso residenziale proprio sotto un elettrodotto, e che tale progetto era passato in consiglio comunale anche grazie ai voti della lega, ai tempi (non così lontani) alleata con l’UDC di Perferi. Forse i prodi consiglieri erano in convegno permanente a Pontida? Non erano della Lega le tre mute statuine che alzavano le loro pallide manine ad occhi bassi per la vergogna per approvare il suddetto PII? 
La campagna elettorale per la Lega è cominciata da un pezzo, me se crede che i cittadini abbiano la memoria corta, ci pensiamo noi.
Per il momento diamo il benvenuto a Seregni/LegaNord - folgorato sulla via di Damasco - sperando che prosegua nella strada di proporre battaglie concrete.


3 commenti:

  1. Ragazzi, l'idea è partita da me una sera che chiacchieravo con Max e Angelo. Ci sembrava una buona idea quindi l'idea è nostra, non di una persona in particolare.
    Angelo non è nel video solo perché era in montagna.

    Io ho ricevuto un attacco personale - che non ho reso pubblico - a causa di un video di mera sensibilizzazione (parole mie). Poteva - similmente - arrivare a Max.

    Da "Ingegnere", mi sembra di poter dare un contributo alla popolazione spiegando argomenti che non sono noti a tutti o che nessuno ha voglia di studiare. Ecco il perché di questo nostro primo video.

    Questa volta trovo il vostro post non corretto. Mi spiace.
    A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro A. mi spiace che le la sei presa, ho apprezzato la tua iniziativa per sensibilizzare la gente su un tema così importante (cosa che noi non avremmo mai potuto fare per aver contestato misurazioni non qualificate) ma ritengo che un candidato sindaco prima di ergersi a paladino della salute pubblica dovrebbe riflettere un momentino sul passato recente del suo partito, che entrato nella giunta Fornaro si è venduto all'unione del cemento ripudiando la contrarietà a quell'insediamento sostenuta in campagna elettorale.
      Sorry, Aurelio

      Elimina
  2. A mio parere il servizio è ottimo. Purtroppo sono allergico ai leghisti.
    Sergio

    RispondiElimina