domenica 25 ottobre 2015

SEMPRE SUL QUESTION TIME

In merito alla nostra mozione sul Question Time il Presidente del Pd Luca Nuvoli scrive su quiarese: "Praticamente il consiglio comunale aperto che già esiste. Comunque proposta interessante"

Ci spiace dissentire ma riteniamo che Consiglio Comunale Aperto e Question Time siano due cose completamente diverse; il primo richiede una convocazione ad hoc straordinaria e il Presidente può far intervenire (bontà sua) anche i semplici cittadini mentre il Question Time vale per qualsiasi Consiglio Comunale e per domande da parte di qualsiasi cittadino.

Art. 56 del Regolamento Comunale: Adunanze "aperte"
1. Quando si verificano le particolari condizioni previste dallo statuto o rilevanti motivi d'interesse della comunità lo fanno ritenere necessario, il Presidente, sentito il Sindaco e la Conferenza dei Capi gruppo, può convocare l'adunanza "aperta" del Consiglio comunale, nella sua sede abituale od anche in altri luoghi. 2. Tali adunanze hanno carattere straordinario ed alle stesse, con i Consiglieri comunali, possono essere invitati Parlamentari, rappresentanti della Regione, della Provincia, di altri Comuni, degli organismi di partecipazione popolare e delle associazioni sociali, politiche e sindacali interessate ai temi da discutere.
3. In tali particolari adunanze il Presidente, garantendo la piena libertà di espressione dei membri del Consiglio comunale, consente anche interventi dei rappresentanti come sopra invitati, che portano il loro contributo di opinioni, di conoscenze, di sostegno e illustrano al Consiglio comunale gli orientamenti degli enti e delle parti sociali rappresentate. Il Presidente può far intervenire anche i singoli cittadini
Da sottolineare che secondo il predetto Articolo il C.C. Aperto viene convocato a discrezione del Presidente (membro della maggioranza) per cui in pratica solamente se e quando la maggioranza lo ritiene opportuno. 

A nostro avviso ci sono modi molto migliori e democratici di operare; da uno dei tanti siti sull’argomento:
http://www.paolomiche...­
Come si legge si tratta di un Consiglio Comunale in cui i cittadini hanno facoltà di parlare e di essere ascoltati. Le decisioni poi vengono prese solo dai Consiglieri Comunali, ma è comunque uno strumento di partecipazione molto forte e con esiti non sempre scontati. Varia molto da località a località, a Cortona ad esempio il Consiglio Comunale Aperto può essere richiesto, oltre che dal Sindaco o da 1/3 dei consiglieri o dalla Conferenza dei capigruppo, anche da 500 cittadini su un argomento scelto da loro. Gli amministratori sono chiamati a partecipare come a un consueto Consiglio comunale, i cittadini possono intervenire con domande e proposte durante il dibattito. A volte il Consiglio Comunale Aperto ha carattere solo consultivo e poi si rimandano per le decisioni ad altro Consiglio Comunale ordinario, a volte invece può prendere decisioni finali sulle mozioni.

Ecco come potrebbe essere strutturato per funzionare bene:
- il consiglio comunale aperto può essere convocato dal Sindaco, da un certo numero di Consiglieri (esempio 1/3) o da un comitato di cittadini con raccolta di firme (esempio lo stesso numero di quelle necessarie per presentare una lista alle elezioni comunali) su un determinato tema.
- il consiglio comunale aperto permette ai cittadini di prendere la parola. Tutti, consiglieri e cittadini hanno uguale tempo, ad esempio uno o due minuti, per parlare.
- alla fine le proposte emerse vengono votate dai Consiglieri come nei normali Consigli Comunali.

Per Concludere, riteniamo che il Question Time potrebbe essere per la nostra amministrazione l’occasione per dimostrare che a realizzare con i fatti la PARTECIPAZIONE ci tengono!!


Nessun commento:

Posta un commento