mercoledì 31 agosto 2011

SPRECHI E SACRIFICI


Nel 2009, il giornale Settegiorni ha ricevuto contributi pari a euro 229.718,40.
Ecco il link con i dati del governo (punto 8, pagina 8).
Complessivamente, in Italia, i contributi all'editoria ammontano a 150milioni di euro...  
Nei tempi della Rete, sarebbe possibile garantire la libertà di fare informazione con molte meno risorse.
Il vecchio impero dei Media offre poco e pretende molto: quali giornali hanno parlato dei contributi all'editoria come di sperperi da eliminare?
Se mai ne abbiano avuto in passato, queste elargizioni non hanno più senso in piena crisi economica, quando siamo tutti chiamati a fare sacrifici: decine di giornali, di carta, di inchiostro .... 

Sono inoltre una palese forma di concorrenza sleale contro le testate giornalistiche che non usufruiscono di alcun beneficio, comprese quelle on-line.
Cosa si aspetta ad eliminarle? Cosa ne pensano i politici, anche locali?

I nostri soldi possono essere spesi in maniera diversa. 

Nessun commento:

Posta un commento