lunedì 26 settembre 2011

LE MANI SULLA CITTA'

Le recenti vicende che hanno portato la nostra bella città sotto i riflettori, ci devono far riflettere sulla necessità di non abbassare l’attenzione di tutti noi sulla cosa pubblica: pretendere onestà e trasparenza. Non dovrebbe essere compito del Segretario comunale,  quello di fornire un controllo giuridico di regolarità e legittimità ed un controllo amministrativo di efficacia ed efficienza?  Qui custodiet custodes?  

Il prossimo appuntamento da non perdere intanto - riportato sul banner  - è per questa sera 26 settembre alle ore 20:30 all’auditorium Aldo Moro. “In rete contro le mafie, interessi e infiltrazione delle mafie al nord Italia, ruolo di contrasto della società civile”: si tratta di una serata di sensibilizzazione della cittadinanza sui temi delle infiltrazioni mafiose nel Nord Italia.

Per approfondire il tema ecco una presentazione dei giornalisti Barbacetto e Milosa del loro ultimo libro “Le mani sulla città” (in vendita anche presso la Libreria Dietro l’Angolo di Piazza XI settembre).


Intanto a Milano il consigliere del M5S Mattia Calise e il Prof. Nando Dalla Chiesa ci parlano in questi video dell’istituzione e della possibile composizione di una commissione antimafia per il comune di Milano e lanciano un appello ai milanesi “antimafiosi”.


  
Ci uniamo agli appelli milanesi: è importante informarsi, interessarsi  e se serve anche incazzarsi.  Noi intanto appoggiamo la serata di sensibilizzazione proposta all’auditorium Aldo Moro a tutta la cittadinanza: la società civile può svolgere un importante ruolo attivo di contrasto alle infiltrazioni.  
Armiamoci con l' informazione e la consapevolezza per difendere la Legalità.

3 commenti:

  1. ci sono decine e decine di imprenditori che hanno fatto affari con la ‘ndrangheta, che hanno preferito al rischioso metodo del libero mercato quello di mettersi insieme ai boss e grazie al potere dei boss, avere appalti sicuri, lavori sicuri, guadagni sicuri.

    Il comparto più gettonato da parte delle cosche, resta il campo immobiliare, non a caso le ultime grandi inchieste hanno raccontato e ci hanno raccontato come i boss, i padrini calabresi utilizzino lo strumento delle società immobiliari per riciclare denaro

    RispondiElimina
  2. complimenti a Enrico Ioli e agli organizzatori della serata.
    l'auditorium era pienissimo e il tema di stringente attualtà.
    E'stato un piacere vedere tanti giovani interessati e impegnati.

    RispondiElimina
  3. non mi aspettavo il pienone sopratutto di giovani, qualcosa comincia a muoversi...

    complimenti ad Enrico per il successo della sua iniziativa

    Aurelio

    RispondiElimina