lunedì 6 febbraio 2012

IL LODO ALFA

Che ne sarà dell’area Alfa Romeo?

Questo tutti si chiedono, soprattutto adesso che ad Arese incominciano le varie “discese in campo” per le elezioni di maggio. Qualcuno si tiene prudentemente sul vago (vedi Arese futuro), qualcun altro sostiene vecchi cavalli di battaglia (il polo tecnologico delle sinistre), qualcuno non sa che pesci pigliare (vedi Lega) mentre l'UDC non si smentisce e continua a sostenere il disastroso Accordo di Programma. E’ chiaro che l’area Alfa è un tema che scotta e la prudenza dei politici è d’obbligo! Noi non siamo politici, non scendiamo in campo, ma casomai saliamo (anche un po’ controvoglia) sul treno della gestione della cosa pubblica perchè siamo stufi di incapaci e maneggioni (quando va bene, altrimenti si tratta di ladri matricolati). Inoltre siamo cittadini bene informati: infatti, anche se sembra che i giochi siano fermi, in realtà i movimenti sotto sotto continuano e si prepara il gran finale, col botto! (Clicca qui per visualizzare l'Articolo)

Sabato alcuni dei rappresentanti dei Movimenti 5 Stelle di Arese, Rho e Garbagnate si sono incontrati per fare il punto del movimento su questa importantissima e strategica area. E’ chiaro che anche noi abbiamo le nostre idee, e le possibilità valide sono davvero tante (vedi la proposta di realizzare una eco-città dell'ambiente, della scienza e dell'industria presentata anni fa da un nutrito gruppo di associazioni e movimenti della zona). Non dimentichiamo che si tratta di 2 milioni 350.000 metri quadri!
Noi siamo contrari alla tangenzialina, contrari al centro commerciale e soprattutto contrari ad un uso anche solo parzialmente residenziale dell’area, ma non vogliamo nessuna decisione calata dall’alto. A breve presenteremo una mezza dozzina di proposte articolate in un sondaggio aperto anche a proposte di tutti i cittadini interessati. Presenteremo questo documento in campagna elettorale (ed in contemporanea distribuiranno il sondaggio anche i M5S dei comuni interessati) e ci impegniamo divulgare i risultati e a rispettare il volere popolare qualunque esso sia.

Nessun commento:

Posta un commento