mercoledì 12 dicembre 2012

EX-ALFA, LA NOSTRA TAV


ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA RIPERIMETRAZIONE, RIQUALIFICAZIONE E REINDUSTRIALIZZAZIONE DELL’AREA EX FIAT – ALFA ROMEO DI CUI ALLA D.G.R. DEL 29 DICEMBRE 2010 N. 9/1156

Il giorno 5 dicembre, appena prima del ponte di sant’Ambrogio, ad Arese si è compiuto l’ultimo atto che porterà alla realizzazione del centro commerciale più grande d’Europa. Il Commissario prefettizio Dott.ssa Anna Pavone, in carica dopo le dimissioni del sindaco Ravelli, “nell’interesse degli Aresini” (sue parole) ha firmato l’Accordo di Programma (AdP) che riguarda un’area di 1 milione 600 mila mq, prevede tra l’altro 77.000 mq di commerciale, 15.000 mq tra artigianato e terziario, una parte di residenziale le cui metrature non sono ancora ben definite, una serie di modifiche sulla viabilità per Arese, il tutto condito con blandi interventi di riqualificazione e compensazione ambientale.
Come si arrivati a questo? 
Semplicissimo, attraverso dei paradossi.

1) E’ paradossale che l’AdP si chiami progetto di reindustrializzazione, un progetto che abbandona a se stessa la parte industriale ancora presente in attesa di futuri diversi utilizzi, ed invece si dedichi alla realizzazione di centri commerciali ed abitazioni.

2) E’ paradossale che l’AdP firmato sia DIVERSO da quello passato al vaglio dei comuni, e che interessi solo 2 (Arese e Lainate) dei 4 comuni (Arese Garbagnate Lainate e Rho) su cui si trova l’area ex Alfa.

3) E’ paradossale che un commissario decida un cambiamento così radicale nella più totale autonomia, visto che i voti degli aresini hanno premiato all’80% le liste e i candidati contrari a questo AdP.

4) E’ paradossale che Arese (l'ingovernabile) in poco tempo abbia vissuto: *le dimissioni un sindaco Pdl (Fornaro), caduto con un'accusa di truffa sulla vendita del gas ai propri concittadini; *un commissariamento; *nuove elezioni; *nuova giunta di Ravelli (lista civica AreseFuturo), il cui programma si diceva contrario all’AdP, salvo farsi un giro turistico segreto nell’area ex Alfa in compagnia dei proprietari e degli assessori; * dimissioni del Sindaco per liti interne alla maggioranza dopo neanche 2 mesi di governo e  3 consigli comunali, di cui uno aperto; * nuovo commissariamento.

5) E’ paradossale che il dimissionario presidente della Regione Lombardia Formigoni firmi, appena prima di lasciare travolto dagli scandali, ben 129 delibere tra cui quello che approva l’AdP ex Alfa.

6) E’ paradossale che da ben 2 anni vi sia un bellissimo museo, il museo storico dell’Alfa Romeo, CHIUSO per non ben chiari lavori di ristrutturazione. Questo museo, per quanto mai valorizzato adeguatamente, richiamava decine di migliaia di visitatori ogni anno da tutto il mondo.

7) In tutto questo, è paradossale che da ormai quasi 2 anni circa 200 lavoratori ex Alfa, licenziati dopo essere stati spostati di società in società, debbano presidiare con le loro tende il cancello di ingresso degli stabilimenti per vedersi riconoscere un loro diritto, il lavoro.



* * * * * 

GIORNATA DI LUTTO CITTADINO
Per ricordare ai posteri l’infausto evento della firma dell’AdP da parte del nostro Commissario, proponiamo di istituire la data del 5 Dicembre come giornata di LUTTO CITTADINO, da celebrarsi ufficialmente in futuro sulla pubblica piazza con la bandiera del Comune a mezz’asta. 

6 commenti:

  1. Desidero segnalare che alle 19,45 circa di stasera al Tg 3 regione Lombardia ha annunciato che ad Arese nell'area della Ex prestigiosa ALFA ROMEO verrà realizzato il più grande .................. e che la sola Lega si è opposta all'Adp questa è la dura legge dei media nazionali ha ragione B. Grillo ma penso che avevo ragione anchio che bisognava cercare di farlo venire ad Arese ma la mia era una Cazzata. Lo pensa anche Aurelio pazienza questa non è il caso che la firmo sono anonimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo te, la presenza di Grillo sarebbe bastata a fermare il progetto? pensi per caso possa fare miracoli? Aurelio

      Elimina
    2. Ciao Aurelio io capisco benissimo la tua difesa ad Oltranza ma ho semplicemente scritto che " Bisognava cercare di farlo venire ad Arese" . Se la memoria non mi tradisce il 18 Aprile 2012 mattino B. Grillo incontrò i lavoratori davanti ai cancelli alfa Romeo e prese qualche impegno o no ??? poi se ha avuto 1001 priorità e L'SOS per Arese lo ha cestinato oppure non l'ha neanche visto ma ho qualche dubbio perchè Calise dovrebbe averlo fatto recapitare ma forse non lo ha ritenuto utile. La realtà e che Il M5S Aresino era impegnato per fare Post e video che come vedo non anima molto questo Blog.
      Io sarei per metterci un po tutti alle spalle questo recente passato ed adoperarci per lavorare sul futuro prossimo dato che per quanto mi riguarda, non nutro nessun risentimento nei confronti di nessuno di voi credo che tutti siamo stati animati ognuno con le proprie convinzioni a dare il meglio possibile. Ciao Aurelio

      Elimina
  2. ricapitolando: tu eri convinto di poter salvare la patria facendo intervenire Grillo;il nostro gruppo non ha dato corso alla tua proposta in quanto ad una manifestazione di parte riteneva preferibile che Difendiamo Arese come per il passato promuovesse una manifestazione senza bandiere che potesse coinvolgere tutti i movimenti/partiti che si erano dichiarati contro l'adp, Calise forse non lo ha ritenuto utile,Casaleggio non ti ha dato retta(Bepppe in quel periodo fra l'altro era parecchio impegnato nei comizi in sicilia), non pensi di esagerare continuando a rimenare questa storia? ti credi forse un messia incompreso? per favore mettiamoci sopra un bel pietrone...
    Aurelio

    RispondiElimina
  3. Aurelio prova a ricapitolare cosa ha fatto il gruppo per la "NOSTRA TAV"???? l'avevo gia sentito a Luglio 2012 Da domenico quando io ero nell'orto e la sera stessa proponevo banchetto per raccolta firme per una petizione, io credo e mi fermo qui che anche tu ora sei ingiusto ne miei confronti ed assomigli a Grillo quando gli criticano che il suo giocattolino mostra qualche mal funzione. Riconosco io non sono nessuno ma fortunatamente c'è chi come Favia:
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/12/14/favia-lultima-chance-dopo-diffida-guerra-giudiziaria-per-luso-del-logo-5-stelle/445879/..... forte delle sue convinzioni non c'è Grillo che tenga e va per la sua strada. Vedi ci sono altre cose forse più serie della nostra.

    RispondiElimina
  4. Massimiliano Dibisceglia19 dicembre 2012 14:04

    Aiutati che Dio ti aiuta... Grillo non è un Dio.

    RispondiElimina