sabato 16 febbraio 2013

UN UOMO, (SENZA) UN PERCHE'


Quei fenomeni di Rho e i fortunati di Arese

In occasione dell'incontro organizzato dal Laboratorio di Ricerca per la Politica, incontriamo l’Assessore provinciale Fabio Altitonante con deleghe a Pianificazione del territorio - Programmazione delle infrastrutture - Piano Casa/Edilizia - Housing sociale - Rapporti con la Conferenza dei Sindaci - Sportello unico - Servizio Idrico integrato in una serata all’auditorium di via Varzi ad Arese.  Altre informazioni su di lui le abbiamo trovate QUI e QUI.

All’assessore che dice di conoscere il territorio viene rivolta la domanda sull’ AdP sull’area ex Alfa e sulla famosa tangenzialina scomparsa. Altitonante dice subito che le cose importanti non possono essere lasciate a delle persone...forse voleva dire cittadini comuni? Per lui la burocrazia da combattere è questa: un consiglio comunale trasversale (addirittura pdl e pd insieme) si permette di bocciare una cosa di altissimo livello come l’ AdP. Questi consigli comunali, che scandalo! 40.000.000 di euro (di nostre tasse) per la metrotranvia sono stati persi in quell’istante. Ma non basta. "Questi fenomeni di Rho" (parole del candidato) dicendo di difendere gli interessi di Rho hanno 
perso altri 6.000.000: oltre al danno la beffa.
Chiarissimo il ragionamento della politica: firmi l’AdP e in cambio avrai un mezzo pubblico, altrimenti nulla, caro cittadino-suddito.

Invece noi aresini non siamo fenomeni, solo molto furbi e fortunati e governati da una commissaria che cura i nostri interessi.  L’assessore spiega:  la tangenzialina è stata rimodulata, l’AdP porterà 25.000.000 di euro. Vedremo cosa farne: allargheremo qualche strada.
Alle proteste di un cittadino aresino che commentava che avremmo dovuto decidere noi cittadini e non l’assessore e la commissaria, Altitonante replica che ci saranno sempre dei NO: in Italia infatti c’è una politica del no e una politica del fare lui può andare in giro a dire che è del fare.


Ricordiamo che se qualcuno dei fenomeni di Rho o dei fortunati di Arese vorrà votare Fabio Altitonante il politico del FARE 
potrà farlo alle prossime elezioni regionali delle Lombardia.



Consentiteci una battuta del grande Alberto Sordi, nel mitico film Il Marchese del Grillo:  ogni riferimento al buon Fabio è puramente casuale!







Nessun commento:

Posta un commento