venerdì 19 aprile 2013

SULLA CASA DI RIPOSO

Con il nostro post del 4 marzo (clicca qui) abbiamo ricostruito un po’ di storia della Casa di Riposo di Arese Gallazzi Vismara e messo in evidenza i recenti cambiamenti interni e con lettera indirizzata al Commissario Prefettizio abbiamo chiesto spiegazioni.

Il  Commissario ci ha dato risposte  molto dettagliate che mettiamo on-line,  (clicca qui) in trasparenza, per chi desidera sapere ed essere informato.

La Casa di Riposo rappresenta per la nostra città una risorsa importante. Soprattutto se gli anziani necessitano di cure e attenzioni quotidiane, devono poter avvalersi di professionisti del settore medico e non solo, che si prendano cura di loro 24 ore al giorno. 

Non possiamo permettere che non sia amministrata e gestita con responsabilità e coscienza, nel migliore dei modi possibili.



1 commento:

  1. RICEVIAMO LA SEGUENTE MAIL E DESIDERIAMO CONDIVIDERLA:

    (...) sento la necessità con queste mie righe di esprimere un apprezzamento ed un ringraziamento a chi ritengo abbia preso la questione seriamente.

    Il primo va al Movimento Cinque Stelle, unico tra le voci politiche Aresine a voler fare chiarezza, chiedendo direttamente fatti e motivazioni degli eventi di questi ultimi mesi alla Commissaria, Dott.ssa Pavone.

    Ho letto la risposta che il Commissario, con lettera del 5 aprile,(...).

    Un altro grazie va alla Dott.ssa Pavone stessa per la nomina della Dott.ssa Berton, presidente del CDA, con la quale abbiamo interloquito, in modo estremamente positivo, così come lo è stata quella del Dott.Rizzuto, nuovo Direttore Generale, persona di elevato spessore.

    Stiamo vedendo segni importanti del cambiamento, che stà avvenendo in modo trasparente e collaborativo, anche se forti sono le sacche di resistenza all'interno della RSA da parte di alcuni operatori, ma noi sentiamo finalmente parlare dei temi veri, assistenza e sanità in primis, e proprio oggi abbiamo partecipato in qualità di auditori, segno di grande democrazia e trasparenza, forse per la prima volta in Arese, alla selezione del prossimo Direttore Sanitario, figura determinante che ben ci fà sperare.

    Se vuole, la nostra preoccupazione è quella che il prossimo sindaco e la sua futura giunta, possano in qualche modo interrompere il processo di rinnovamento prima che questo sia terminato e consolidato, sostituendo l'attuale governance che, a mio avviso, ben stà operando in modo corretto ed efficiente.

    RispondiElimina