giovedì 2 maggio 2013

ALFA ROMEO - SENZA PIETA'


Vandalismo alla Pietà di Michelangelo nel 1972

Ci riferiamo al comunicato del 29 aprile dello Slai Cobas (leggi qui) per esprimere il nostro profondo sdegno in merito agli inammissibili e vergognosi atti di vandalismo portati a compimento da ignoti contro la sede del Consiglio di Fabbrica dell'Alfa Romeo.

In merito alle lagnanze espresse dallo Slai Cobas relative alla trasformazione dell’area da industriale a commerciale/residenziale, noi del Movimento 5 Stelle di Arese possiamo sostenere senza timori di smentita di aver sempre fatto tutto il possibile per cercare di impedire l’approvazione del famoso Accordo di Programma.  Tuttavia la nostra voce, sia di protesta che di proposta, come dimostrano le decine di post pubblicati sul nostro blog, è sempre rimasta inascoltata. 
In particolare, quando il Sindaco Ravelli per problemi all’interno della maggioranza si dimise, avevamo proposto il nostro appoggio funzionale al raggiungimento di alcuni punti di programma fra i quali il rifiuto della ratifica dell’AdP. Leggi qui e qui.

Sarebbe bastata una sola riunione del Consiglio Comunale per bocciare quello sciagurato programma ma venimmo invece scherniti da TUTTE le forze politiche come fautori dell’inciucio, come intrallazzatori alla ricerca del potere. 
Il risultato è che purtroppo l’AdP è stato sottoscritto dal Commissario senza che la cittadinanza, in gran parte contraria, potesse fare nulla!!! 

Allo Slai Cobas va tutta la nostra comprensione e sincera solidarietà; l’importante è, come dicono loro, NON MOLLARE MAI!!!



Link interessanti:
Gandhi ci ricorda che chi ha a cuore la libertà individuale non può che opporsi ad uno Stato italiano sempre più predone, sempre più dispotico. E, per ribellarsi, ha indicato nella non-violenza l’unico sentiero che valga la pena di percorrere.

Nessun commento:

Posta un commento