martedì 11 marzo 2014

COSA NASCONDE EXPO? VISITA DEI PORTAVOCE M5S AL SITO

Opere inutili, costi spropositati, consumo di suolo, sprechi, forte impatto ambientale e danni per la salute dei cittadini, interessi lobbistici e malavitosi, sono le parole chiave dell’Esposizione Universale di Milano.

Sabato 15 marzo 2014, a poco più di 400 giorni dall’inaugurazione dell’esposizione, oltre 70 parlamentari insieme ai consiglieri comunali e regionali lombardi visiteranno il sito di Expo.
L'obiettivo è vederci chiaro e denunciare che cosa si nasconde davvero sotto l’Expo: un’enorme speculazione urbanistica travestita da evento internazionale per “nutrire il pianeta”.

L’immagine patinata, ecosostenibile e solidale del grande evento nasconde infatti aspetti a dir poco incoerenti rispetto ai proclami ufficiali e un enorme sperpero di risorse pubbliche che contrasta con i sacrifici richiesti agli italiani in nome della tanto promessa ripresa economica. Infine vogliamo comprendere cosa ne sarà di quest’area dopo questa manifestazione che, ricordiamolo, è temporanea.

Il programma della visita prevede l’accesso ai cantieri Expo dei portavoce M5S, dalle ore 11 alle ore 12.30. 

Alle ore 15 il gruppo visiterà i cantieri delle Vie d’Acqua di Via Cancano. 
Alle 17.30, infine, incontro con i cittadini, presso il Politecnico di Milano (in via Durando 10) per una lezione pubblica di Emilio Battista sull’esposizione che avremmo voluto: “Expo diffusa e sostenibile”. 



Ricordiamo inoltre che sempre sabato 15 marzo alle ore 20:30 a Novate Milanese presso il Teatro comunale (sotto il Municipio in Via Vittorio Veneto) si terrà un incontro coi Parlamentari Portavoce pentastellati.
Alla serata saranno presenti:
- parlamentari: Luigi di Maio e Massimo De Rosa
- regionali: Stefano Buffagni
e i candidati sindaci:
- Barbara Sordini (Novate milanese)
- Emiliano Abbati (Paderno Dugnano)
- Ivan Iaffaldano (Cormano)
- Marco Fais (Cusano Milanino)
- Leonardo Toro (Cesate)
- Nicola Roncelli (Solaro)


Nessun commento:

Posta un commento