mercoledì 19 marzo 2014

SE NON ORA QUANDO ?

Considerato il numero consistente di cittadini che ha manifestato il proprio disaccordo con la proposta sulla viabilità abbiamo proposto una consultazione referendaria.

Vi sembra una scelta importante ?

Vediamo quale consigliere comunale voterà contro le promesse fatte in campagna elettorale.




MOZIONE - Presentata dal MoVimento 5 Stelle

Al Sindaco del Comune di Arese Michela Palestra
Al Presidente del Consiglio Comunale Veronica Cerea


OGGETTO: CONSULTAZIONE REFERENDARIA SUL TEMA DELLA VIABILITA'

PREMESSE
  •  In data 5.12.2012 è stato sottoscritto dalle parti l’Accordo di Programma per la riperimetrazione, riqualificazione e reindustrializzazione dell’area exFiat-AlfaRomeo nei comuni di Aresse e Lainate (nel seguito AdiP) che disegna il nuovo assetto dell’area ex ALFA ROMEO.
  • L’amministrazione comunale di Arese dispone di studi sul traffico, finalizzati a valutare le soluzioni più opportune per intervenire sulla viabilità del Comune.
  • L’AdiP ha messo a disposizione dell’amministrazione comunale di Arese una quantità ingente di risorse economiche.
  •  In data 21.10.2013 il consigliere Muratori ha proposto una Mozione volta ad indire una consultazione dei cittadini sul piano viabilità.
  • La delibera CC n.32 del 21.10.13 per effetto degli emendamenti passati coi voti della maggioranza, ne snatura di fatto il contenuto, trasformandola in un impegno a realizzare assemblee pubbliche e a consegnare un questionario per la raccolta di opinioni, pareri e proposte.
  • L’amministrazione comunale ha esposto le sue linee di intervento ai cittadini in varie occasioni, tra queste una giornata a porte aperte in Comune in cui ciascuno ha potuto valutare la rispondenza tra le proposte dell’amministrazione comunale e la propria visione del bene della città e dei sui abitanti.

CONSIDERATO
  • che un numero consistente di cittadini ha manifestato il proprio disaccordo con la proposta del comune attraverso l’apposizione di firme raccolte dal gruppo Passaparola;
  • che un numero crescente di cittadini manifesta il proprio dissenso apponendo striscioni all’esterno della propria proprietà;
  • che malgrado gli incontri dell’amministrazione con gruppi di cittadini non è ancora noto se codesta amministrazione abbia cambiato le sue determinazioni;
  • che sono noti a tutti i numerosi interventi sia su giornali locali che durante incontri pubblici che mettono sull’avviso l’amministrazione dai rischi legati all’attuazione del progetto di viabilità previsto;
  • che il sindaco ha ritenuto di inviare direttamente una lettera ai cittadini per spiegare nuovamente i piani di intervento sulla viabilità senza peraltro che il dissenso sia cessato, anzi piuttosto aumentato;
  • che il partito di maggioranza insieme alle liste civiche che sostengono l’attuale Sindaco, hanno dichiarato di essere a favore della partecipazione della cittadinanza alle scelte più importanti.

ATTESO
  • che il Movimento5Stelle non ritiene ad oggi assolutamente certo che la maggioranza della popolazione sia favorevole alle scelte dell’amministrazione;
  • che il Movimento5Stelle è certo che l’amministrazione non vorrà dare attuazione ad una modifica della viabilità contro la volontà dei cittadini.

TUTTO Ciò PREMESSO, CONSIDERATO E ATTESO,
SI CHIEDE NUOVAMENTE CHE IL SINDACO E LA GIUNTA SI IMPEGNINO
  • ad indire una consultazione sul tema della viabilità, aperta a tutti gli elettori;
  • a convocare tale referendum in tempo utile per rivedere, se del caso, i progetti di viabilità presentati alla cittadinanza;
  • a non richiedere un quorum per la sua validità o che il quorum sia fissati a valori inferiori al 15 % per incentivare la partecipazione e scoraggiare il boicottaggio con l’astensione;
  • a formulare i quesiti in accordo con l’opposizione  al fine di recepire le istanze di chiarezza che provengono dai cittadini.

Laura Antimiani
Consigliere Comunale

Arese, 18 marzo 2014

Nessun commento:

Posta un commento