lunedì 19 maggio 2014

CONSIGLIO COMUNALE - 20 MAGGIO 2014


E' disponibile la documentazione completa relativa al prossimo consiglio comunale, con le interrogazioni dei consiglieri, le risposte della Giunta, le proposte di delibere e di mozioni, che verranno discusse il giorno 20 maggio 2014 ore 20.00 presso l’Auditorium di Arese. A questo link https://www.dropbox.com/sh/f1pdj5lt474jdu9/AAD-2nIIFnpbIKM-Bxs7fbHva 

Si invitano tutti non solo a partecipare alla serata, ma anche ad inviare commenti o proposte sulle singole delibere prima della loro definitiva approvazione in sede istituzionale.

SEGNALIAMO CHE per la prima volta nella storia dei consigli comunali, a nostra memoria, le mozioni – che secondo la presidente Cerea “sono solo una inutile vetrina” - sono state posticipate a fine serata.
Il Presidente, da regolamento rappresenta l’intero Consiglio Comunale e cioè tutti i cittadini e come tale dovrebbe tutelare il confronto tra la maggioranza e le opposizioni, attenersi a criteri di imparzialità e provvedere al proficuo andamento dell’assemblea consiliare.

Nella conferenza dei Capigruppo avevamo chiesto al Presidente di variare l’ordine della serata, ma citando un articolo, di cui non ha saputo dare i riferimenti, diceva che ciò non era ammesso.
Abbiamo anche chiesto che fosse ripristinato lo schema usuale secondo cui le mozioni vengono discusse in apertura,  e nel contempo anticipare i punti illustrati dai dipendenti comunali, ma sono state bocciate dai consiglieri della maggioranza. Ad oggi, a distanza di una settimana, il verbale della conferenza dei capigruppo non è ancora stato consegnato, e quindi non sappiamo a che articolo del regolamento si facesse riferimento.

Ricordiamo che nelle precedenti legislature, quando si trovava in opposizione il PD reclamava un presidente espressione della minoranza, ma appena vinte le elezioni, come i predecessori, ha scelto un presidente espressione della maggioranza che talvolta dimentica di esercitare le sue funzioni con imparzialità ed è assodato, dopo questo odg, che non ci provi neanche ad essere super-partes.

Noi del M5S, dall’opposizione, ci impegniamo ad informare, rendere trasparente la macchina comunale, a fare proposte concrete, utilizzando gli strumenti a nostra disposizione (le mozioni, ad esempio) ma oggi si usa il Regolamento (ancora non sappiamo quali articoli) come paravento per impedire il dibattito o per ritardare discussioni su temi importanti, come il referendum sulla viabilità.

Invitiamo come sempre alla PARTECIPAZIONE: più siamo e più è difficile per chi ci amministra, agire senza dover rendere conto.


2 commenti:

  1. Buonasera. Laura ho letto la docs di qs CC, le mozioni ed il commento sull'iter seguito dal presidente Cerea. Durante il mio mandato, per il quale sono stata acuta di non essere super partes, nella settimana successiva al CC mandavo mail a tt i capigruppo affinché scegliessero tra due/tre date quella a loro più comoda per il CC successivo, durante la capigruppo spesso si valutava la possibilità di cambio della scaletta e la si votava dopo le comunicazioni del Sindaco.mai le mozioni sono state posticipate alla fine di un CC con cosi tanti argomenti. Inoltre ti informo che fin dalla mia prima capigruppo, contrariamente a quanto fatto in passato, ho dato disposizioni alla segreteria di inviare il verbale la mattina successiva a tutti i capigruppo con preghiera di estenderlo ai rispettivi colleghi in CC. In ultimo non esiste articolo che impedisca al presidente di variare la scaletta. Questa affermazione unita al reiterato ritardo don il quale rasmette il verbale, vale una segnalazione al Prefetto, per disatteso rispetto dei ruoli e della lari dignità dei consiglieri. Le regole valgono per tutti. E meno male che la fascista eri io! Ancora complimenti per le mozioni!
    Paola Papagno

    RispondiElimina
  2. Ermanno Faccio ‏@ermannofaccio 3 h
    Votiamo così in tutto l'Hinterland.. pic.twitter.com/xWSPfC6Q2T

    RispondiElimina