mercoledì 1 ottobre 2014

COMUNICATO CONGIUNTO FORZE MINORANZA ARESE

Ieri sera al consiglio comunale abbiamo lasciato i banchi insieme ad altri consiglieri di minoranza dopo aver letto un comunicato congiunto e per una serie di motivi che sono espressi di seguito:









Gentile Presidente del Consiglio Comunale di   Arese

Gentile  Sindaco del Comune di Ares

COMUNICATO CONGIUNTO DELLE FORZE CONSIGLIARI  DI MINORANZA:             
Lega Nord Padania , Forza Italia, Arese in Testa, Movimento Cinque Stelle e Arese al Centro

Oggetto: Rispetto delle forze Politiche di Minoranza presenti in  Consiglio Comunale. 

Le forze di minoranza presenti in Consiglio Comunale lamentano  l’assoluta  mancanza di considerazione e di coinvolgimento  nell’azione Amministrativa che codesta Maggioranza svolge dal proprio insediamento. Nonostante le proclamate affermazioni del Sindaco in campagna elettorale, circa la trasparenza degli atti, il coinvolgimento di tutto il Consiglio  Comunale e l’azione di discontinuità nelle nomine di rappresentanza.

Ci riferiamo in particolare a quanto di seguito specificato:

1) I Consiglieri Comunali, apprendono solo dalla stampa locale dell’avvenuta pubblicazione sul sito del Comune, delle tavole e  delle relazioni del progetto viabilistico, modificato  dopo le contestazioni e manifestazioni dei cittadini oltre alle numerose interrogazioni presentate dalle forze di Minoranza in Consiglio Comunale. Tale atteggiamento è ritenuto irrispettoso verso i Consiglieri Comunali che rappresentano istituzionalmente i  cittadini. Non essere messi nella condizione di verificare anticipatamente quanto modificato e quali soluzioni l’Amministrazione ha adottato al progetto è un’ atto  di arroganza e presunzione, di fatto si è  impedito il controllo e ostacolato il ruolo demandato ai Consiglieri.  Ritenevamo utile e costruttivo almeno un confronto in Commissione Urbanistica Consigliare ma tale  opportunità non è stata neppure presa in considerazione. Ricordiamo  che tale decisione viabilistica  si rifletterà  inevitabilmente sul futuro della nostra città e in particolare su noi  cittadini condizionandone la vita.

2) Lamentiamo la gestione assolutamente inadeguata delle riunioni della Capi-gruppo, propedeutica all’analisi degli argomenti da presentare all’approvazione del Consiglio Comunale. Tale manifesto disagio provocato dall’assenza  assoluta degli Assessori in quasi tutte le  riunioni e la frequente carenza documentale, che impedisce  nei fatti  un’analisi e una corretta spiegazione dei contenuti deliberativi degli atti e demandando tale ruolo, al Presidente del Consiglio che oberata da molteplici impegni non può gestire anche tale coordinamento. Significativo è vedere il verbale dell’ultima adunanza che si traduce in “due  righe” per mancanza di  confronto e contenuti.

3) Stigmatiziamo  le  dichiarazioni rilasciate dal  Sindaco in più occasioni, in merito alla scelta dei componenti per  le  società partecipate e sulla manifesta  volontà di basare la decisione e  la  selezione dei curriculum,  solo per “meritocrazia” allo scopo di  garantire  DISCONTINUITA’ con il  passato . Quando dichiarato è smentito nei fatti e nelle decisioni assunte : infatti  si  ritrovano  nomine  di navigati ex politici locali rappresentanti  le forze di maggioranza come il nuovo Amministratore delegato  della società  SMG, il componente del direttivo del C.D.A del Parco Groane e il nuovo Presidente del  sistema bibliotecario del Nord-Ovest.

4)  Lamentiamo la non attuazione degli impegni assunti dalla Maggioranza in Consiglio Comunale, attraverso  le mozioni approvate. A ciò si aggiungano le continue evasive risposte date dall’Amministrazione alle interrogazioni presentate dai gruppi di Minoranza, con  particolare riferimento al Centro Sportivo Comunale, alla società SMG e alla Gesem. 

. Alla luce di quanto sopra, siamo a  chiedere al Signor Sindaco  un sereno e costruttivo confronto, auspicando risposte e chiarimenti a quanto lamentato.
 Chiediamo se questa Maggioranza e per essa il Signor Sindaco, intenda anche per il futuro perseguire in questa azione che esclude   il contributo propositivo dei componenti della minoranza, quale presenza di garanzia democratica come previsto da leggi specifiche e  dal Testo Unico.

. Alla luce di quanto sopra, ritenendo grave l’atteggiamento messo in atto dall’ Amministrazione, le forze di Minoranza con  profonda amarezza lasciano i banchi del  Consiglio Comunale. Detta scelta non è legata ad argomenti posti all’ordine del giorno del presente Consiglio Comunale. Siamo viceversa consapevoli dell’importanza che alcuni argomenti rivestano una fondamentale importanza come le  “linee guida di indirizzo al diritto allo studio, l’ingresso a “freddo” di nuovi Comuni nella compagine Gesem e il punto relativo alla modifica IMU applicata alle sale cinematografiche”. Tutti temi meritevoli di una preventiva e dettagliata informazione che risulta negata alle forze di Minoranza. 

Arese, 30.sett. 2014  
Lega Nord Padania - Il Capo-gruppo Vittorio Turconi 
Forza Italia - Il Capo-gruppo  Andrea Miragoli 
Arese in Testa - Il Capo-gruppo Luigi Muratori 
Arese al Centro - Il Capo-gruppo  Giuseppe Bettinardi 
Arese al Centro - Il Consigliere   Carlo Giudici             
Movimento Cinque Stelle - Il Capo-gruppo  Ugo Scarparo

Nessun commento:

Posta un commento