giovedì 16 settembre 2010

Datemi qualcosa ed io vi do il CCSA

          

Potrebbe sembrare una stupidaggine, ma il titolo del nostro post non si allontana per niente dalla realtà. Un po' come succedeva ai tempi degli scambi delle figurine, avviene nella realtà speculativa Aresina, dove i beni cittadini diventano interessi di pochi.

Il CCSA sta per essere svenduto e vi spieghiamo come:
  • Leggendo il Bando è interessante vedere che lo stesso è stato emesso il 6 Luglio 2010;
  • La data ultima di presentazione delle richieste di interesse era il 15 Luglio 2010!!!
  • Il 7 Luglio IN.TE.SE. S.r.l. regala ad Arese la famigerata opera 'La Strada' per il valore di 15000€;
  • Il 16 Luglio tra due partecipanti viene scelta la società In.Te.Se. Srl (Informantion Technology Service) di Roma ( Qui per saperne di più )
Fermiamoci un secondo per descrivere come è composta la società:

Capitale sociale dichiarato 750.000,00 Euro. Socio di maggioranza Melgrati Adele con più del 50% del capitale. Amministratore unico Venturelli Geminiano.  Socio e procuratore con pieni poteri è Chiappini Alessandro. Tra i soci di minoranza spiccano componenti della famiglia Marone.

Ma chi è la famiglia Marone? Per chi non lo sapesse di già Può Andare qui e rimarrà ironicamente sorpreso.
  • Il 21 Luglio il Sindaco spiega all'opposizione che si tratta di una manifestazione di interessi;
  • Il 22 Luglio il Sindaco in contrapposizione con il suo io invia una lettera al CCSA dove dice che affida la gestione alla IN.TE.SE. S.r.l.
In pratica, un gruppo di persone in cui si trova anche il discusso sindaco di Garbagnate Milanese Marone si appresta a ristrutturare e gestire per i prossimi 20 anni (oppure 40?)  il centro sportivo di Arese. In cambio di cosa? Che sia per la zona Alfa? Che brutti sogni fanno i grillini! 
In definitiva la società In.Te.Se si impegna a spendere un sacco di soldi, con un capitale sociale inadeguato, per sistemare e gestire il centro sportivo cittadino. Saranno necessarie integrazioni pubbliche? Se non è così, di cosa si tratta: beneficenza, spirito imprenditoriale o cosa?
 La struttura sportiva verrà poi spremuta come un limone: peccato si tratti di sport e non di limoni. Intanto gli aresini frequentano le palestre e i centri sportivi dei comuni limitrofi!

La giunta Fornaro, ormai è chiaro, fà le ricerche dei partner privati con il lanternino e soprattutto in maniera limpida, trasparente e senza suscitare dubbi di scambi di favori.

P.P.S. Attenti a rispondere all'annuncio perchè uno dei soci era Amministratore Delegato della società TC Sistema di Garbagnate e cercando l'aazienda su internet si legge questo:http://paologuerriero.old.bloog.it/generale/la-tc-sistema-licenzia-26-lavoratori.html.

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina