mercoledì 19 gennaio 2011

Terrorismo mediatico!


La strategia migliore per farti decidere a vendere è farti sembrare che ciò che hai in mano, non valga niente, anzi un peso. In questi anni abbiamo assistito ad una forma di Terrorismo Mediatico nei confronti della zona Alfa tramite i giornali di regime:


Ed infine l'unico scenario che la regione riesce a definire è quello del centro commerciale con una bella 'tangenzialina' e tante belle 'casettone' (Vedi nostro post di marzo 2010). Come a dire che quell'area è da occupare a tutti i costi prima che ci facciano su qualcosa che tutti odierebbero. Allora perchè non parlare male anche della cementificazione dell'area? Perchè porta guadagno a qualcuno? Si può tranquillamente rispondere che non lo porta ai cittadini ed in particolare modo a coloro che non si fanno prendere in giro e che partecipano attivamente per fare si che non ci sia l'ennesimo scempio: Comitato Difendiamo AreseCoordinamento associazioni del territorio, SOS FORNACELegambiente e tutte le altre associazioni che non si lasciano abbindolare da proclami e falsi idealismi. Garbagnate prima e RHO poi, sono uscite in un modo o nell'altro da un'accordo non amato dai cittadini ma ben voluto dai loro rappresentanti, in primis il nostro caro sindaco con tutta la sua giunta; sanno bene quanto guadagno porterebbe alle casse comunali un'operazione così mastodontica. Infatti il nostro primo cittadino, anzichè schierarsi con gli operai della sua città che, nella speranza che la Wolkswagen riporti l'area alla sua destinazione naturale, sono andati dal console tedesco, a portare la loro volontà di sorridere a questo possibile scenario (Qui il video), recita le seguenti parole: 'Sono estremamente soddisfatto che con celerità si sia deciso di salvaguardare l’Accordo di programma riguardante l’area ex Alfa che sarà una grande opportunità per AresePrende così avvio la più importante riqualificazione di questa parte della provincia di Milano divenuta, nel tempo, sempre più strategica per la sua vicinanza al Polo fieristico e alla Città della Salute. Finalmente potremo porre fine al degrado e ai connessi problemi di sicurezza della zona rilanciandone, contemporaneamente, il tessuto produttivo ed economico' (fonte: QuiArese).

Ma siamo certi che riqualificazione significhi per forza cemento? Noi ci sentiamo già parecchio riqualificati! Ma la parola opportunità non la abbiamo già sentita altre volte utilizzata in maniera impropria (Vedi nostro post Luglio 2010)?

[(Occasione = Guadagno per loro) + ( Riqualificazione = Cemento )] = Ma chi ce lo fa fare?!

Nessun commento:

Posta un commento