lunedì 2 gennaio 2012

A CHI AUGURARE BUON ANNO SE NON A LORO?


  
Per lavorare nel gruppo FIAT bisogna essere un marines e riuscire a sopportare tutta la merda che ti arriva addosso.

Colpevoli di essere lavoratori ed oppositori del regime schiavista di Marchionne, puoi essere licenziato senza giusta causa senza essere reintegrato, puoi essere malmenato in caso di protesta, devi prepararti a dormire fuori qualche notte ad un presidio ed in più se proprio vieni reintegrato, perdendo ogni dignità, hai già in testa che le cose non possono che peggiorare!

Quattro numeri sul futuro si possono anche buttare giù senza essere esperti nei calcoli.
La FIAT conta di vendere 230.000 Panda nel 2012. Molte di queste già prodotte in Polonia con un prezzo di vendita più basso (in media il 15%) e si stima che arrivino a circa 50.000. Quelle prodotte a pomigliano dovrebbero essere 180.000. 
La Panda sul mercato ha toccato il suo massimo storico di vendite nel 2009, anno di incentivi alla rottamazione in mezza Europa, con 309.000 unità. Nel 2008, anno normale (e prima della crisi), ne sono state vendute 243.000, nel 2010 (con effetto incentivi sui primi tre mesi in Italia) 246.000. Gli operai riassunti a Pomigliano sono 600 su 4200.
Se la crisi dovesse infliggere un duro colpo alle previsioni di FIAT, secondo voi chi sarà a pagare?


Contiamo di sbagliarci ma nel frattempo auguri a TUTTI I LAVORATORI!

1 commento:

  1. Tanti auguri a tutti quanti
    Che sian santi oppur briganti

    Tanti auguri disperati
    Ai troppi uomini dimenticati.

    Ancor anche sian sinceri
    Gli auguri ai soli e ai prigionieri

    Chiusi in gabbie di metallo
    O tra gli ori di un castello.

    Mandiam baci a chi è lontano
    Ed abbracci a chi è vicino

    L'anno nuovo, noi speriamo
    la giustizia porti in dono.

    Sappiam già che porterà
    dolori e gioie in quantità

    ma che sian questi o quelle
    che sia un anno a 5 stelle.

    RispondiElimina