mercoledì 1 agosto 2012

ANDIAMO AVANTI? n. 2


"Non sono del M5S; devo dire però che sono concorde nel pensare che un commissario, espressione di un potere burocratico, non possa decidere per il futuro di tutta una città. Penso anch'io che con precise condizioni programmatiche, con l'impegno del Sindaco a non ricandidarsi e l'azzeramento dell'attuale giunta si possa pensare ad un "governo del Sindaco" espressione della stragrande maggioranza del consiglio comunale".



Questo commento firmato è uno dei vari messaggi che i cittadini aresini, anche non appartenenti al Movimento 5 Stelle, ci stanno scrivendo, per appoggiare la nostra proposta.  E proprio quanto leggiamo è il motivo per cui abbiamo lanciato una possibile soluzione al Sindaco Ravelli, perché pensiamo che il commissariamento della città non sia un male minore ma, visto il pregresso, un rischio da evitare per il bene di tutti noi aresini.


E' una proposta di buon senso perchè a partire dai programmi presentati da AreseFuturo, PartitoDemocratico e MoVimento5Stelle, ovvero dalle forze che hanno ottenuto più voti alle ultime elezioni, i 5 punti da noi proposti sono da tutti condivisi, quindi sta alla volontà dei rappresentanti eletti decidere di approvarli.

Per quel che ci riguarda non abbiamo alcuna intenzione di entrare in giunta e riteniamo corretto appoggiare la realizzazione dei 5 punti e poi andare prontamente a votare nel 2013.

P.s. -  Partecipare è semplice. 
Se lo desiderate, potete rispondere a questa domanda: 
termine del sondaggio mercoledì 8 Agosto 2012.


Sondaggio chiuso, mercoledì 8 Agosto 2012.
Risultato
 
Condividi la scelta del M5S di appoggiare il Sindaco a tempo determinato su 5 punti programmatici ?
 

3 commenti:

  1. Sono un simpatizzante ed attivista del M5S.
    Pur non conoscendo la realtà aresina dico che a 4 mesi dalle elezioni fare da stampella ad una Giunta con la quale non si ha condiviso un Programma e dalla quale (probabilmente) si sono ricevuti insulti e denigrazioni mi sembra non comprensibile. Inoltre 'la stampella' dopo 4 mesi dalle elezioni su punti programmatici mi sa tanto ma tanto di 'vecchia politica'

    RispondiElimina
  2. Massimiliano Dibisceglia2 agosto 2012 11:31

    Ciao Anonimo, sono Max di Arese. Sinceramente il mio punto di vista è differente perchè la nostra intenzione non era quella di fare da stampella alla giunta ma di fare del bene per Arese. Evitare un vuoto istituzionale fino alle prossime elezioni garantendo la realizzazioni di alcuni punti condivisi nel nostro programma. Si trattava di realizzare dei punti e poi tutti a casa. Il vecchio commissario ha alzato le aliquote IRPEF e preso decisioni senza che nessuno gli abbia dato mandato. La nostra iniziativa cercava un'ampio consenso, visti i temi trattati nella proposta. Purtroppo abbiamo constatato che a tutti interessa più vincere le prossime elezioni o attaccarci per ottenere i nostri voti che affrontare le tematiche e le priorità per la città che sono:

    a) il rifiuto della ratifica di questo Accordo di Programma sull'area ex-Alfa, che prevede la costruzione del Centro Commerciale e di edilizia residenziale che avrebbero pesanti ricadute sulle viabilità interna alla città e sulla qualità delle nostre vite.

    b) approvazione del Piano di Governo del Territorio entro il 31-12-2012 a cementificazione zero.

    c) ripresa in possesso del Centro sportivo, attualmente in affidamento sine titulo a In.te.se ed inutilizzabile dall’utenza cittadina a causa di stallo giudiziario;

    d) modifica dell'art. 56 dello Statuto Comunale per consentire la Democrazia Partecipata e la trasparenza;

    e) la riapertura, a seguito della messa in sicurezza, della scuola media pubblica Silvio Pellico, nonché sede della scuola civica di musica, (chiusa per tracce minime di amianto nella colla, individuate con analisi fatte a luglio), nel più breve tempo possibile, al fine di continuare a garantire un servizio pubblico di qualità.

    RispondiElimina
  3. laura antimiani2 agosto 2012 11:41

    Buongiorno sig. anonimo simpatizzante.
    nessuna stampella, come abbiamo avuto modo di scrivere in altri post.
    Ma concretezza e senso di responsabilità sui 5 punti da deliberare in breve tempo e poi di nuovo a casa e alle elezioni.
    Ma ormai, le giungerà presto la notizia, il Sindaco ha dato dimissioni IRREVOCABILI.
    per quanto riguarda gli insulti, li rimandiamo ai mittenti: provengono da chi vuole recuperare voti denigrando l'avversario emergente. Questa sì, è vecchia politica!

    RispondiElimina