mercoledì 21 novembre 2012

Il Presidente del Senato Schifani e la democrazia italiana

Il Presidente del Senato della Repubblica italiana esercita le funzioni di supplente del Presidente della Repubblica in ogni caso in cui questi non possa adempierle, in base all'art. 86 della Costituzione.

L'attuale Presidente del Senato italiano è Renato Schifani http://it.wikipedia.o....

Schifani nel suo discorso di insediamento il 29 Aprile 2008 aveva pronunciato le seguenti parole: "Quanto al mio compito, io mi impegno ad adempierlo con il massimo scrupolo di garante delle regole, dei diritti dell'opposizione, della maggioranza e delle esigenze del Governo. Essere il garante sarà la missione principale da me più volte sentita in questa funzione. So che dovrò assumere le ragioni di tutti questo sarà uno degli elementi fondanti di questa legislatura che si apre, durante la quale è indispensabile che si sappia conservare e preservare il valore della reciproca legittimazione delle parti...."

Lo stesso Presidente Schifani lo scorso 9 novembre dichiarava:"stavo al Senato, sto lavorando per i cittadini, per la legge elettorale che ci chiedono tutti. Ce la facciamo. Ce la stiamo mettendo tutta, se no altro che Grillo al 30%, va all'80%". http://www.ilsole24or...

Ma che dice Schifani? o meglio, che schifani dice?
Se Schifani avesse detto la stessa frase riferendosi al PDL al PD all' UDC a IDV a SEL o ad un altro partito tutto il parlamento e lo stesso Napolitano avrebbe gridato all' EVERSIONE, ma dato che si tratta di quei populisti, qualunquisti e antipolitici del Movimento 5 Stelle tutti tacciono.
Se Schifani è contro Grillo e contro il movimento che ha fondato è contro tutti i cittadini che hanno votato e che voteranno il Movimento 5 stelle e questo non è democratico. Avere la seconda carica istituzionale dello Stato che è contro i cittadini, questa si che è antipolitica.


 

4 commenti:

  1. la seconda carica dello stato se non altro il buuumm del M5S lo ha avvertito a differenza della prima carica dello stato che, forse un pò duro d'orecchi, non lo ha ancora sentito
    Aurelio

    RispondiElimina
  2. Sicuramente Scifani non è rispettoso della grave situazione sociale di quella marea di cittadini che vivono in grave situazioni precarie ed iniziano a ribbellarsi e questo POST è condivisibile e l'allarme è più che giustificato. Ho fatto un commento su Facebook su grillini aresini ma sapendo che alcuni organizer non ne fanno uso e desidero proporvelo perchè sono un pò allarmato : Se mi posso permettere da simpatizzante M5S : Ricordo che Mauro Intravaia nell' Aprile 2012 disse di stare molto attenti che sarebbero iniziate le provocazioni per screditare il movimento dei cittadini , quando il M5S registrava consensi vicino al 3,5 % , ora vi sono sondaggi che attribuiscono consensi molto più consistenti vicino al 20% e mi immagino che inizieranno molteplici dichiarazioni come ...quello apparso su quiarese ADP " essere ingenui o in malafede" , poi ricordo una notizia simile a "il M5S non si candiderà alle possime elezioni amministrative 2013 " c'è da chiedersi chi disponeva elementi per avanzare tale ipotesi e chi ha notizie in merito a questa dichiarazione che ho letto forse in Agosto settembre 2012 ??? I 1069 votanti precedenti devono allarmarsi ??? Io desidero essere rasserenato per il futuro e mi piacerebbe molto che questo mio commento venga interpretato senza astiose repliche ma ovviamente tutti sono in piena libertà di dire la propria. concludo invitando i 1069 cittadini ad esprimersi visto che non chiedo l'obolo dei € 2,00. Grazie

    RispondiElimina
  3. grazie TonY, ho sempre saputo che sei rimasto dei nostri e che possiamo contare su di te per quando dovremo andare ad appendere manifesti, un caro abbraccio
    Aurelio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero proprio di darti una mano, peccato che io non abbia mire ed ambizioni per nessuna candidatura;data la mia età ed il mio carattere e poi come dici tu sono troppo critico e disfattista, io però sono comunque preoccupato spero tanto di sbagliami Grazie Aurelio.

      Elimina