mercoledì 1 maggio 2013

1°MAGGIO - FESTA DEI LAVORATORI: IL M5S PER LA MERITOCRAZIA NELLE NOMINE





Oggi, 1° maggio, festa dei lavoratori, celebrata ogni anno in molte nazioni del mondo per ricordare i traguardi ottenuti dal lavoratori in campo economico e sociale, vogliamo lanciare un segnale di apertura e forse per molti un'opportunità di un lavoro nel settore pubblico.

Come sapete il Movimento 5 Stelle non condivide la "bizzarra" idea per cui le poltrone dei consigli di amministrazione degli enti regionali debbano avvenire in base a nomine politiche o secondo l'appartenenza ad uno o ad un altro partito. 

La battaglia in difesa della meritocrazia e della trasparenza si gioca sulla massima attenzione nello smantellare con fermezza le storture e i privilegi di un sistema corrotto ed autoreferenziale che ha reso l'Italia una nazione di cassaintegrati, disoccupati, esodati, precari ed emigranti.

Affinché il lavoro torni ad essere un diritto e non una concessione, affinché si possa rispettare l'art.1 delle nostra Costituzione e affinché si ripristini il sistema meritocratico nelle scelte di chi opera nel settore pubblico, vi invitiamo a leggere i comunicati regionali e a diffonderli affinché tutti coloro che siano competenti in materia abbiano la possibilità di candidarsi in questi ruoli.

Il 22 marzo e il 17 aprile Regione Lombardia ha aperto le nomine e designazioni di competenza della Giunta Regionale per diversi ruoli:

- Eupolis Lombardia: DETTAGLI QUI
- Consorzi di bonifica (Consorzio Est Ticino Villoresi; Consorzio Muzza Bassa Lodigiana; Consorzio della Media Pianura Bergamasca; Consorzio Dugali, Naviglio, Adda Serio; Consorzio Oglio Mella;
Consorzio Chiese; Consorzio Garda Chiese; Consorzio Territori del Mincio; Consorzio Navarolo – Agro Cremonese Mantovano; Consorzio Terre dei Gonzaga in destra Po): DETTAGLI QUI
- A.R.P.A.: DETTAGLI QUI
- ERSAF (Ente Regionale per i Servizi all'Agricoltura e alle Foreste): DETTAGLI QUI
- Infrastrutture Lombarde spa: DETTAGLI QUI
- Lombardia Informatica: DETTAGLI QUI
- Comitato dei Controlli: DETTAGLI QUI
- Comitato Tecnico Consultivo Nomine: DETTAGLI QUI
- Comitato tecnico-scientifico legislativo: DETTAGLI QUI

Le candidature possono essere proposte dalla Giunta regionale, dai consiglieri regionali, dagli ordini e collegi professionali, da associazioni, enti pubblici o privati operanti nei settori interessati, organizzazioni sindacali, fondazioni o da almeno cento cittadini iscritti nelle liste elettorali dei comuni della Lombardia, con competenza in materia.



Nessun commento:

Posta un commento