mercoledì 23 novembre 2016

Paralimpiadi Aresine


Nella nostra ultima interrogazione comunale chiedevamo se e quando verrà realizzato l’attraversamento pedonale rialzato in via Matteotti che collega la piazza 11 Settembre come indicato nel consiglio comunale del 7 Gennaio 2016, in modo da rimuovere ogni ostacolo che limiti la libertà dei cittadini con difficoltà motorie.

Questa la risposta del sindaco :

"Con riferimento all’interrogazione presentata in data 25.10.2016 e fermo restando che si condivide il rispetto delle Costituzione, si ribadisce quanto già comunicato alla’Associazione Unità Spinale di Niguarda Onlus in data 05/09/2015 (prot comunale 20705/2016).

 L’attraversamento pedonale in Piazza XI settembre è stato realizzato in conformità alla legislazione vigente.

L’amministrazione,tuttavia, in occasione di eventuali futuri interventi che riguarderanno la sede stradale, terrà in debito conto la segnalazione di che trattasi "

Ricordiamo che l’esigenza è nata quando, con la nuova viabilità, è stato eliminato l’attraversamento pedonale che collegava la piazza XI Settembre a via Col di Lana costringendo un nostro concittadino che  utilizza la carrozzina per muoversi  ad attraversare utilizzando il passaggio pedonale in prossimità della rotonda con via Kennedy con pendenza per lui proibitiva benché a norma. Inoltre per dirigersi verso Col di Lana ora è costretto a percorrere in salita la via Matteotti fino all’attraversamento pedonale in prossimità della  nuova rotonda Resegone/Sempione per poi ridiscendere verso Col di Lana.  

Si consideri anche che il rialzo della rotonda Resegone/Sempione ha leggermente aumentato la pendenza dei marciapiedi del tratto di via Matteotti costringendo chi è in carrozzina ad un ulteriore sforzo.



Quello che facciamo fatica a comprendere è il vero motivo per cui questa amministrazione non abbia ancora posto rimedio alla segnalazione.  

Sarà forse perché ritiene immotivate le segnalazioni del Sig. Rampoldi che ha sollevato il problema?

Proponiamo ai membri di codesta Giusta e ai funzionari del Comune di provare ad affrontare la rampa spingendosi con una carrozzina, anche quando bagnata.  

Sarà un problema economico?   

Sono già stati effettuati interventi  per sistemare:  il passaggio pedonale presso il centro sportivo, paletti nella rotonda Resegone/Sempione, fioriere varie e divisori sui marciapiedi. In più si spendono soldi per la realizzazione di un nuovo edificio polifunzionale,  la realizzazione di un nuovo parcheggio sul lato est della chiesa di Valera ,  la manutenzione straordinaria di via Monviso , la manutenzione straordinaria delle coperture di via Caduti 2,  la riqualificazione dell’incrocio tra via dei Platani e via Matteotti, la sistemazione dell’ultimo tratto del centro storico e la riqualificazione ambientale dell’ex fontanile di via Leopardi. Difficile pensare che non si trovino i soldi per rialzare un passaggio pedonale.

 Nessuno deve restare indietro: non è un semplice slogan da copiare. Ma un modo di concepire il ruolo della politica. 

Il Movimento 5 Stelle di Arese non si ferma qui... alla prossima puntata. 

p.s. nella lettera di risposta qualcosa non ‘quadra’ tra la data di spedizione della comunicazione all’Associazione Unità Spinale di Niguarda Onlus e la data di protocollo ma questa è un’altra storia di burocrazia.

Nessun commento:

Posta un commento